Come Intervenire - AGDTC

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Diabete

In caso di ipoglicemia è necessario:
• Somministrare prontamente zuccheri a rapido assorbimento: zollette, marmellata, miele... Di particolare utilità sono le bevande zuccherate, per cui è opportuno avere sempre a disposizione delle comuni lattine di Coca Cola, Aranciata, Succo di frutta.
• Se l’ipoglicemia è grave (perdita di conoscenza o convulsione) iniettare una fiala di glucagone intramuscolo, che determina un rapido incremento della glicemia. In alcuni casi può essere necessaria una seconda dose di glucagone a distanza di 5-10 minuti dalla prima dose.

• In caso di mancata «risposta» al glucagone, si rende necessaria la somministrazione di glucosio endovena da parte di un medico.
Attenzione! Al ragazzo privo di coscienza non si deve cercare di somministrare zuccheri per bocca, bensì iniettare rapidamente il glucagone.
È da ricordare che il glucagone è privo di effetti collaterali (eventuale vomito si può avere solo in alcuni soggetti), per cui non vi deve essere alcun timore a praticare tale iniezione, che può efficacemente risolvere una situazione di reale emergenza.
In commercio il glucagone è presentato in piccole scatole di plastica che contengono una siringa con il solvente già aspirato ed un flaconcino di polvere (=ormone liofilizzato): sarà sufficiente iniettare il solvente nel flacone, aspirarne il contenuto ed eseguire l’iniezione in muscolo, come una qualsiasi iniezione.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu